Rassegna settimanale 29 novembre - 5 dicembre 2021: Africa Subsahariana

Rassegna settimanale 29 novembre – 5 dicembre 2021: Africa Subsahariana

29 novembre 2021, AFRICA MERIDIONALE – ONU preoccupata dall’isolamento internazionale causato da Omicron

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, si è dichiarato profondamente preoccupato che le restrizioni ai viaggi imposte a diversi Paesi dell’Africa meridionale a causa della variante Omicron del Covid possano portare all’isolamento internazionale dell’area.

Guterres auspica che i Governi decidano di non chiudere le frontiere ai viaggiatori provenienti da questi Paesi, ma che decidano di sottoporli a misure davvero efficaci per prevenire la diffusione del contagio, tra cui test e tamponi ripetuti. In questo modo, non solo i viaggi ma anche gli scambi economici potrebbero continuare.

Fonte: Reuters

Link: https://www.reuters.com/world/africa/un-chief-concerned-about-southern-africa-isolation-over-omicron-2021-11-29/

 

30 novembre 2021, AFRICA OCCIDENTALE – Quattro nazioni dell’Africa occidentale impegnate in operazioni contro gli islamisti

Burkina Faso, Ghana, Costa d’Avorio e Togo hanno intrapreso un’azione militare congiunta per contrastare gli attacchi sempre più massicci dei gruppi di insorgenti islamisti nella regione. Più di 5700 militari sono stati stanziati nelle terre di confine tra Burkina Faso e gli altri tre Stati, secondo quanto previsto da un accordo per la cooperazione e la sicurezza raggiunto nel 2017.

Le operazioni, della durata di cinque giorni, hanno portato all’arresto di più di 300 persone e alla confisca di armi, munizioni, veicoli e droghe.

Negli ultimi anni, gruppi legati ad al Qaeda e allo Stato Islamico hanno espanso la propria influenza nella regione del Sahel, destabilizzando Mali, Niger e Burkina Faso.

Fonte: Reuters

Link: https://www.reuters.com/world/africa/four-west-african-states-mount-operation-against-islamist-insurgents-2021-11-30/

 

1 dicembre 2021, ETIOPIA – Le forze governative riconquistano città chiave

Secondo quanto dichiarato dalla televisione di Stato etiope, il Governo avrebbe superato la linea di difesa ribelle e riconquistato diverse città nel nord-ovest dello Stato regionale di Amhara. Le conquiste dell’esercito ad Afar e Amhara costituirebbero un duro colpo per le forze del Tigray, che minacciavano di marciare sulla capitale, verso Sud, o verso Est, minacciando i collegamenti via terra tra Etiopia e i porti a Djibouti.

Fonte: BBC News

Link: https://www.bbc.com/news/world/africa

 

2 dicembre 2021, CONGO – L’ONU approva le operazioni contro i ribelli ADF in Congo

La missione ONU nella Repubblica Democratica del Congo approva la cooperazione regionale per contrastare le minacce nell’area. La Repubblica Democratica del Congo e l’Uganda hanno lanciato un’operazione congiunta contro le Allied Democratic Forces (ADF), accusate di essere responsabili degli attacchi kamikaze avvenuti lo scorso mese a Kampala, capitale dell’Uganda.

I due eserciti stanno conducendo operazioni di terra e di aviazione contro i ribelli.

L’ONU ha avuto una forte presenza di truppe nel Congo orientale nel corso degli ultimi due decenni. Tuttavia, nel corso del 2021 la popolazione delle città di Goma e Beni hanno iniziato a protestare contro la presenza internazionale, vista come non efficace nell’aiutare il Paese a raggiungere la stabilità.

Il 6 dicembre, il Consiglio di Sicurezza dell’ONU deciderà se estendere il mandato della missione.

Fonte: BBC News

Link: https://www.bbc.com/news/world/africa?ns_mchannel=social&ns_source=twitter&ns_campaign=bbc_live&ns_linkname=61a8a84a7b70b1571927c080%26UN%20welcomes%20operation%20against%20ADF%20rebels%20in%20Congo%262021-12-02T11%3A09%3A45.806Z&ns_fee=0&pinned_post_locator=urn:asset:c746b9aa-ecd4-4b67-b52a-07aec49e8b3b&pinned_post_asset_id=61a8a84a7b70b1571927c080&pinned_post_type=share

 

3 dicembre 2021, ETIOPIA – L’Etiopia chiude le scuole per promuovere lo sforzo bellico dei civili

Le autorità hanno chiuso tutte le scuole secondarie, così che gli alunni possano lavorare nei campi al posto dei civili impiegati al fronte.

La chiusura avrà la durata di una settimana, ma più di due milioni di ragazzi aveva già smesso di frequentare la scuola a causa della guerra civile.

Fonte: BBC News

Link: https://www.bbc.com/news/world-africa-59524707

 

4 dicembre 2021, NIGERIA – La Gran Bretagna inasprisce le misure per l’ingresso nel Paese e aggiunge la Nigeria alla “lista rossa”

La Gran Bretagna richiederà a tutte le persone in ingresso nel Paese di sottoporsi a test per il tracciamento del COVID prima della partenza dal loro Paese e all’arrivo. Inoltre, gli arrivi dalla Nigeria dovranno trascorrere un periodo di quarantena in hotel per rallentare la diffusione della variante Omicron.

Il Ministero della Salute britannico comunica che la grande maggioranza dei 160 casi individuati nel Paese ha chiari collegamenti a viaggi in Nigeria e Sudafrica. Al momento, oltre a Sudafrica e Nigeria, altri 9 Paesi dell’Africa meridionale sono nella cosiddetta “lista rossa” britannica: ciò significa che solo i cittadini britannici o i residenti possono entrare nel Paese da questi Stati, e devono obbligatoriamente sottoporsi a un periodo di quarantena in hotel dopo il loro arrivo.

Fonte: Reuters

Link: https://www.reuters.com/world/uk/britain-tightens-testing-inbound-travellers-adds-nigeria-red-list-2021-12-04/

 

5 dicembre 2021, CONGO – L’Uganda avvia progetto di costruzione di strade in Congo per promuovere il commercio

L’azienda che si occuperà dei lavori, un’azienda ugandese, è la Dott Services Limited. Non sono ancora stati rivelati i costi del progetto, che porterà alla costruzione di 223 km di strade per connettere l’Uganda alle città orientali del Congo: Beni, Goma e Butembo.

Fonte: Reuters

Link: https://www.reuters.com/world/africa/uganda-launches-road-building-congo-boost-trade-2021-12-05/

 

(Featured Image Source: Wikimedia Commons)