Rassegna settimanale 21-27 Marzo 2022: Africa Subsahariana

Rassegna settimanale 21-27 Marzo 2022: Africa Subsahariana

21 marzo, Mali – Revocate alcune sanzioni nei confronti del Paese dell’Africa occidentale

Il tribunale dell’Unione economica e monetaria dell’Africa occidentale (UEMOA) ha ordinato la sospensione delle sanzioni contro il Mali, imposte a gennaio dopo che la giunta ha ritardato le elezioni. Le sanzioni hanno interrotto l’accesso del Mali ai mercati finanziari regionali e hanno contribuito al suo default per circa 180 milioni di dollari in pagamenti di debiti e perdite di posti di lavoro.”Si tratta di una misura di sospensione in attesa di una sentenza dettagliata del tribunale”, ha affermato la portavoce Aminata Mbodj.
L’UEMOA ha incaricato tutte le istituzioni finanziarie sotto il suo ombrello di sospendere il Mali dopo che la giunta ha deciso di posticipare le elezioni volte a ripristinare il governo democratico dopo i colpi di stato nel 2020 e nel 2021.
Le misure erano state imposte insieme alle sanzioni dalla Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (ECOWAS), composta da 15 nazioni, che ha congelato i beni statali del Mali, chiuso i suoi confini e sospeso le transazioni finanziarie non essenziali.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/world/africa/w-african-court-orders-suspension-some-sanctions-against-mali-2022-03-24/

22 marzo, Malawi – Prende avvio la campagna nazionale di immunizzazione contro la poliomielite

Il Malawi ha lanciato il primo round di una campagna di vaccinazione orale di massa contro la poliomielite per i bambini di età inferiore ai cinque anni dopo che la nazione dell’Africa meridionale ha registrato il suo primo caso di poliovirus selvaggio (tipo 1) in 30 anni, il mese scorso: una bambina di 3 anni nella capitale è rimasta paralizzata a causa dell’infezione. Per assicurarsi che nessun bambino venga lasciato indietro, la campagna si rivolgerà anche alle aree rurali con scarsi servizi sanitari.
“Stiamo utilizzando una strategia casa per casa in modo da eliminare le barriere fisiche che alcuni genitori devono affrontare”, ha affermato Kayita. “Le strutture sanitarie più vicine alle persone offriranno anche il vaccino contro la poliomielite”.
L’OMS, la Global Polio Eradication Initiative e l’UNICEF sono coinvolti nella campagna di immunizzazione.

Fonte: Al Jazeera
Link: https://www.aljazeera.com/news/2022/3/22/malawi-begins-nationwide-polio-immunisation-campaign

23 marzo, Sudafrica – Allentate le restrizioni da Covid-19 nel tentativo di far aumentare il turismo

Il Sudafrica, il paese in Africa più colpito dal coronavirus, ha allentato alcune delle restanti restrizioni COVID-19, eliminando l’obbligo di tampone negativo per i viaggiatori completamente vaccinati in entrata, una mossa che dovrebbe aumentare il turismo. “I viaggiatori che entrano in Sud Africa dovranno mostrare una prova di vaccinazione o un test PCR negativo non più vecchio di 72 ore”, ha affermato Ramaphosa. “Sia i luoghi interni che quelli all’aperto possono ora occupare fino al 50% della loro capacità, a condizione che i criteri per l’ingresso siano la prova della vaccinazione o un test COVID non più vecchio di 72 ore”, ha affermato in un discorso trasmesso in diretta dalle stazioni televisive locali. L’uso obbligatorio delle mascherine all’aperto è stato eliminato, ma rimarrà obbligatorio negli spazi pubblici chiusi.
“Con questi cambiamenti, quasi tutte le restrizioni sull’attività sociale ed economica saranno revocate”, ha affermato Ramaphosa.

Fonte: Al Jazeera
Link: https://www.aljazeera.com/news/2022/3/23/s-africa-eases-covid-curbs-scraps-pcr-tests-for-jabbed-travelers

24 marzo, Uganda – Emesso un mandato di arresto per l’autore in esilio in Germania

Un tribunale dell’Uganda ha emesso un mandato d’arresto per Kakwenza Rukirabashaija, autore pluripremiato internazionale, fuggito in Germania il mese scorso per cercare cure per le ferite che gli sono state inflitte durante la tortura da parte del personale di sicurezza, ha detto il suo avvocato. A dicembre, era stato arrestato e trattenuto per quasi un mese, poi accusato di reati di comunicazione relativi a tweet che criticavano il presidente Yoweri Museveni e suo figlio. “È vero che la corte ha emesso un mandato di arresto per lui”, ha detto all’agenzia Reuters il suo avvocato Eron Kiiza. “È solo una continuazione delle sue molestie perché il tribunale avrebbe potuto scegliere di processarlo in sua contumacia, il che è consentito, ma hanno deciso di ignorare tale opzione”. Dopo il suo rilascio a gennaio, Rukirabashaija aveva affermato di essere stato torturato dal personale di sicurezza durante la detenzione: le immagini del suo corpo mostravano segni di tortura che hanno provocato indignazione pubblica. Rukirabashaija è un autore satirico che ha ottenuto notevole fama grazie al suo romanzo Greedy Barbarian, che critica la corruzione e l’oppressione politica in un paese immaginario. In Uganda, il libro è stato ampiamente interpretato come un colpo al governo di Museveni.

Fonte: Al Jazeera
Link: https://www.aljazeera.com/news/2022/3/24/uganda-court-issues-arrest-warrant-for-author-on-exile-in-german

25 marzo, Etiopia – Dichiarata tregua unilaterale per consentire aiuti nel Tigray

Il governo etiope ha dichiarato una tregua unilaterale immediata nel suo conflitto con le forze ribelli del Tigray per consentire gli aiuti nella provincia settentrionale, anche se non è chiaro come lo farà rispettare. “Il governo dell’Etiopia spera che questa tregua migliorerà sostanzialmente la situazione umanitaria sul terreno e che possa aprire la strada alla risoluzione del conflitto nel nord dell’Etiopia senza ulteriori spargimenti di sangue”, ha affermato il governo in una nota. Le Nazioni Unite hanno affermato che oltre il 90% dei 5,5 milioni di Tigrini ha bisogno di aiuti alimentari. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha affermato: “spero che questa tregua si traduca in un’effettiva cessazione delle ostilità, rispettata da tutte le parti in questo conflitto, per consentire un effettivo accesso umanitario a tutti coloro che ne hanno bisogno”.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/world/africa/ethiopia-government-declares-truce-allow-aid-into-tigray-2022-03-24/

26 marzo, Zimbabwe – L’opposizione avanza

La Citizens’ Coalition for Change, il principale partito di opposizione dello Zimbabwe, ha vinto 19 dei 28 seggi dell’assemblea nazionale nelle elezioni parlamentari suppletive a lungo ritardate. La ZBC-TV, di proprietà statale, ha riferito domenica sera che la CCC ha vinto la maggioranza alle elezioni. I nove seggi rimanenti sono andati allo Zimbabwe African National Union-Patriotic Front (ZANU-PF), che detiene ancora la maggioranza parlamentare.
Il portavoce del CCC Fadzayi Mahere ha affermato che la vittoria del partito è la prova che “i cittadini si sono uniti e hanno ottenuto una clamorosa vittoria per il movimento”.
Le elezioni suppletive del parlamento e del governo locale sono viste come un’anteprima delle elezioni presidenziali del prossimo anno in cui l’opposizione spera di rimuovere lo ZANU-PF, che è al potere dall’indipendenza dello Zimbabwe nel 1980.

Fonte: Al Jazeera
Link: https://www.aljazeera.com/news/2022/3/28/zimbabwean-opposition-wins-majority-seats-in-by-elections

27 marzo, Gibuti – Il capo di stato di Gibuti si reca in visita in Etiopia

Il presidente di Gibuti Ismail Omar Guelleh, ha tenuto un incontro bilaterale su questioni regionali di reciproco interesse con il primo ministro etiope Abiy Ahmed ad Addis Abeba. Il tema dell’incontro è stato il rafforzamento delle relazioni e della cooperazione tra i due Paesi. “Abbiamo discusso di energia, di acqua come promuovere il commercio migliorando le prestazioni della logistica, del porto, dei trasporti. La visita del Presidente è stata davvero positiva”. Lo ha detto Mahamoud Ali Youssouf, ministro degli Affari esteri di Gibuti durante la conferenza stampa sulla visita ad Addis Abeba.
Si dice che entrambi i leader abbiano discusso del rafforzamento dei legami economici nel commercio, degli investimenti agricoli e dello sviluppo di infrastrutture congiunte su larga scala.
“I legami tra le nostre due nazioni sono storici e di ampia portata. Non si tratta solo di legami di vicinato, ma anche di famiglia. Il presidente Ismail Guelleh e io ci impegniamo a capitalizzare le basi esistenti per la prosperità reciproca”, ha affermato il primo ministro Abiy.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2022/03/28/djiboutian-president-meets-ethiopian-prime-minister-in-addis-ababa/

 

(Featured Image Source: WordPress)