Rassegna settimanale 4-10 Aprile 2022: Africa Subsahariana

Rassegna settimanale 4-10 Aprile 2022: Africa Subsahariana

4 aprile, Ruanda – Confermata la condanna a 25 all’eroe di Hotel Ruanda

La Corte d’Appello del Ruanda ha confermato una pena detentiva di 25 anni contro Paul Rusesabagina, è stato condannato lo scorso anno con l’accusa di “terrorismo”, respingendo un appello dell’accusa per aumentare la pena all’ergastolo. Il caso ha avuto un’alta risonanza mediatica da quando Rusesabagina, 67 anni, è stato arrestato nell’agosto 2020 dopo quello che ha descritto come un rapimento a Dubai da parte delle autorità ruandesi. È stato accusato di sostenere un’ala armata dell’opposizione, il Movimento ruandese per il cambiamento democratico. Il gruppo aveva rivendicato una certa responsabilità per gli attacchi del 2018 e del 2019 nel sud del Paese in cui sono morti nove ruandesi.

Fonte: Al Jazeera

Link: https://www.aljazeera.com/news/2022/4/4/court-upholds-25-year-sentence-for-hotel-rwanda-hero

5 aprile, Sudan – I manifestanti sfidano il governo militare

Nonostante le alte temperature, i gas lacrimogeni e il digiuno del Ramadan, decine di migliaia di manifestanti sudanesi hanno marciato nella capitale Khartoum e altri nelle città di tutto il paese, celebrando il terzo anniversario della caduta dell’ex presidente Omar al-Bashir e respingendo il recente presa di potere da parte dei generali che lo hanno estromesso. Le proteste, guidate dai comitati di resistenza di quartiere, arrivano durante il sesto mese di una campagna contro un colpo di stato militare del 25 ottobre. Da allora, i militari non hanno nominato un primo ministro mentre l’economia è peggiorata a causa della sospensione degli aiuti esteri.

I manifestanti, la maggior parte dei quali sta digiunando per il Ramadan, hanno sfidato il sole rigido e le temperature intorno ai 42 gradi.

Fonte: Al Jazeera

Link: https://www.reuters.com/world/africa/fasting-protesters-defy-military-rule-massive-sudan-marches-2022-04-06/

6 aprile, Repubblica Democratica del Congo – Crimini contro gli indigeni nel Parco Nazionale 

L’ONG Minority Rights Group International ha pubblicato un’indagine secondo la quale le autorità della Repubblica Democratica del Congo, così come la Germania e gli Stati Uniti, sarebbero state complici dell’uccisione degli indigeni Batwa. In particolare, secondo il Minority Rights Group International, i ranger del Parco Nazionale Kahuzi-Biega nella Repubblica Democratica del Congo sarebbero responsabili di una campagna terroristica che ha preso di mira gli indigeni, con l’obiettivo di cacciarli fuori dal parco.

Presentando un’indagine basata su “quasi 600 fonti, inclusi più di 550 testimoni oculari dei violenti attacchi”, l’ONG ha affermato che tra il 2019 e il 2021 le guardie del parco e i soldati dell’esercito hanno attaccato insieme i villaggi di Batwa all’interno del parco nazionale.

Fonte: Africa News

Link: https://www.africanews.com/2022/04/07/crimes-against-indigenous-people-in-drc-national-park-rights-group/

7 aprile, Somalia – Espulso dal Paese un inviato dell’Unione Africana 

Il primo ministro somalo ha espulso il rappresentante dell’Unione africana per “atti incompatibili con il suo status”, ma il presidente ha respinto l’ordine, segnalando una nuova spaccatura tra i leader della nazione del Corno d’Africa. “Il governo somalo dichiara il rappresentante speciale dell’Unione africana persona non grata per aver compiuto atti incompatibili con il suo status”, ha affermato l’ufficio del primo ministro, senza fornire ulteriori dettagli.

“La presidenza rinnega e annulla l’azione illegale che minaccia le nostre relazioni con la comunità internazionale globale”, ha affermato la presidenza in una nota, riferendosi all’espulsione.

Fonte: Reuters

Link: https://www.reuters.com/world/africa/somali-leaders-tussle-over-expulsion-african-union-envoy-2022-04-07/

8 aprile, Nigeria – I processi per terrorismo devono essere tenuti a porte chiuse

Il tribunale nigeriano ha stabilito che tutti i processi per terrorismo debbano essere tenuti “in segreto”. La corte ha affermato che le nuove procedure mirano a garantire processi equi e la sicurezza di tutti coloro che sono coinvolti. La dichiarazione afferma che la nuova sentenza è stata progettata per garantire la sicurezza di tutte le parti e dei membri del pubblico e per garantire processi equi. Tale dichiarazione è arrivata appena un giorno al processo di Nnamdi Kanu, leader degli Indigenous People of Biafra (IPOB), che è accusato di tradimento e terrorismo. Anche l’IPOB, un gruppo separatista, è stato bandito come organizzazione “terrorista”.

Fonte: Al Jazeera

Link: https://www.aljazeera.com/news/2022/4/8/nigeria-to-hear-all-terrorism-trials-in-secret-judge-rules

9 aprile, Mali – L’Onu chiede al Mali l’autorizzazione ad accedere alla città di Moura

Il rappresentante speciale del segretario generale e capo delle forze di pace delle Nazioni Unite in Mali ha chiesto al governo di transizione del Paese di concedergli l’accesso al villaggio di Moura, dove a marzo un’operazione militare ha ucciso almeno 200 persone. A una settimana dalla fine dell’operazione militare sul sito, il bilancio delle vittime è ancora controverso. L’esercito maliano afferma che “203 combattenti islamisti” sono stati uccisi quando gruppi per i diritti umani affermano che più di “300 civili” sono stati uccisi oltre agli insorti. Cosa sia successo davvero a Moura tra il 23 e il 31 marzo è ancora incerto.

L’esperto delle Nazioni Unite Alioune Tine, che ha presentato un rapporto davanti al Consiglio per i diritti dell’ONU, ha chiesto un’indagine indipendente.

Fonte: Africa News

Link: https://www.africanews.com/2022/04/08/un-asks-mali-for-authorisation-to-access-city-of-moura/

10 aprile, Gambia – Il presidente uscente vince le elezioni 

Il National People’s Party di Adama Barrow è il vincitore delle elezioni, seppur senza aver ottenuto la maggioranza assoluta. Il Partito popolare nazionale di Barrow, presidente uscente, ha vinto 19 dei 53 seggi parlamentari contestati, ribaltando la maggioranza della principale opposizione del Partito Democratico Unito (UDP), secondo i risultati pubblicati domenica dalla commissione elettorale indipendente del Gambia. L’UDP ha rivendicato 15 seggi e gli indipendenti sono arrivati al terzo posto con 11, secondo i risultati. Barrow ha vinto un secondo mandato dopo essersi assicurato il 53% dei voti in un’elezione presidenziale alla fine dello scorso anno.

La sua prima vittoria inaspettata alle elezioni presidenziali del 2016 ha posto fine a più di 20 anni di governo sotto Yahya Jammeh segnati dalle atrocità dello stato.

Fonte: Al Jazeera

Link: https://www.aljazeera.com/news/2022/4/10/gambian-presidents-party-narrowly-wins-legislative-polls

(Featured Image Source: WordPress)