Rassegna settimanale 20-26 giugno 2022: Africa Subsahariana

Rassegna settimanale 20-26 giugno 2022: Africa Subsahariana

20 giugno 2022, AFRICA – Presidente ucraino: l’Africa è un ostaggio nella guerra con la Russia

Le nazioni africane sono profondamente colpite dalla crisi scatenata dalla guerra: i prezzi di granaglie, olii per la cucina, combustibili e fertilizzanti sono cresciuti esponenzialmente.
La Russia e l’Ucraina contano per quasi un terzo dei rifornimenti mondiali di grano; la Russia è un esportatore chiave di fertilizzanti; l’Ucraina un grande esportatore di olio di semi e olio di mais.
In un discorso ai leader dell’Unione Africana, Zelenskiy ha denunciato come il continente si sia trovato “intrappolato” in una situazione di cui non ha responsabilità.
Fonte: Reuters

21 giugno 2022, ETIOPIA – USA preoccupati per i “raccapriccianti” omicidi in Oromia

Nella regione di Oromia si stanno verificando attacchi contro numerose minoranze etniche. Gli Stati Uniti si sono detti “profondamente preoccupati” a riguardo, e Ned Prince, portavoce del Dipartimento di Stato Americano, ha spiegato come queste violenze “evidenzino l’urgenza con cui si deve porre fine al conflitto armato in Etiopia”. Secondo le dichiarazioni dei sopravvissuti, gli attacchi sarebbero stati compiuti dalla Oromo Liberation Army (OLA). Il gruppo OLA ha respinto le accuse.
Fonte: BBC News

22 giugno 2022, AFRICA – La Russia cerca nuovi mercati per il petrolio in Africa e Medioriente

La Russia sta incrementando i rifornimenti di benzina e nafta verso l’Africa e il Medioriente, dal momento che non riesce a venderli in Europa a causa delle sanzioni decise a causa della guerra con l’Ucraina.
Nigeria e Marocco sono stati partner commerciali particolarmente preziosi per la Russia negli ultimi mesi.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/article/russia-oil-products-exports/russia-seeks-new-fuel-markets-in-africa-middle-east-as-europe-turns-away-idUSKBN2O4024

23 giugno 2022, CAMERUN -Il Camerun fa la corte a potenziali investitori della diaspora, ma deve fare i conti con la sfiducia nei confronti del Governo

Il Presidente del Camerun, Paul Biya, ha inviato una delegazione in Europa: vorrebbe incoraggiare i camerunensi benestanti che vivono nel vecchio continente a investire nel loro Paese d’origine. I membri della diaspora, tuttavia, ritengono che le pratiche non democratiche del Governo e la corruzione scoraggino gli investimenti.

Fonte: VoA News
Link: https://www.voanews.com/a/cameroon-woos-potential-disapora-investors-but-faces-distrust-of-government/6629715.html

24 giugno 2022, 18 migranti morti durante attraversamento di massa in enclave spagnola

Il Marocco ha denunciato la morte di 18 migranti che cercavano di raggiungere l’enclave nordafricana della città spagnola di Melilla. Le morti sarebbero avvenute dopo due ore di violenti scontri tra i migranti e gli ufficiali di frontiera. Circa 2000 persone hanno cercato di sfondare una recinzione che bloccava l’ingresso all’enclave.
Il Primo Ministro spagnolo Pedro Sanchez ha offerto tributo agli ufficiali di polizia di entrambi i lati del confine per aver contrastato “un assalto violento, ben organizzato” che, ha suggerito, è stato organizzato dalle mafie del traffico degli esseri umani.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/world/africa/hundreds-migrants-storm-spains-melilla-enclave-2022-06-24/

25 giugno 2022, ZIMBABWE – I lavoratori del settore della sanità interrompono temporaneamente lo sciopero

Lo sciopero è stato sospeso dopo cinque giorni, ma i leader dei sindacati hanno avvisato che l’agitazione riprenderà se il Governo non presenterà una nuova, migliore offerta sui salari entro due settimane.

Migliaia di infermieri e medici del settore pubblico, infatti, chiedono un ingente aumento in dollari americano, per contrastare il crollo della valuta locale e l’inflazione.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/world/africa/zimbabwe-healthcare-workers-temporarily-call-off-wage-strike-2022-06-25/

26 giugno 2022, NIGERIA – Lo Stato di Zamfara permetterà il porto d’armi ai cittadini per contrastare i banditi

Lo Stato inizierà a rilasciare licenze per il porto d’armi in modo che i privati cittadini possano difendersi contro le bande armate di rapitori che stanno sconvolgendo il nordovest del Paese.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/article/us-nigeria-security/nigerian-state-to-allow-individuals-to-carry-guns-against-bandits-idUSKBN2O70AE

 

(Featured Image Source: Wikimedia Commons)