Rassegna settimanale 16-22 aprile: Giappone e Corea del Sud

Rassegna settimanale 16-22 aprile: Giappone e Corea del Sud

22 Aprile, Corea del Sud – Corea del Sud e Stati Uniti inizieranno le annuali esercitazioni congiunte

La Corea del Sud e gli Stati Uniti terranno a partire dalla prossima settimana le consuete esercitazioni militari congiunte, ha affermato un ufficiale militare.

Le esercitazioni congiunte inizieranno lunedì e si svilupperanno per due settimane, ha dichiarato l’ufficiale.

Ma non è chiaro se il training si terrà anche venerdì, quando i leader della Corea del Sud e della Corea del Nord si incontreranno nello storico summit.

Seoul e Washington hanno mantenuto un basso profilo nel portare avanti le esercitazioni da quando Pyongyang ha aperto un canale diplomatico all’inizio dell’anno con la partecipazione alla Olimpiadi invernali di PyeongChang.

Alcuni osservatori hanno espresso preoccupazione sulla necessità di continuare le esercitazioni il giorno del summit.

La Corea del Nord ha più volte denunciato il training militare congiunto come una prova della volontà di organizzare una invasione.

Oltre 12.000 militari hanno preso parte alle esercitazioni annuali negli scorsi anni e la stessa cifra dovrebbe essere confermata questo anno.

Fonte: Korea Times, http://www.koreatimes.co.kr/www/nation/2018/04/103_247647.html

21 Aprile, Giappone – Abe accoglie positivamente la decisione della Corea del Nord di fermare il nucleare e i test missilistici

Il Primo ministro Abe ha accolto positivamente la decisione della Corea del Nord di fermare il nucleare e i testi missilistici prima dei summit previsti con la Corea del Sud e con gli Stati Uniti, hanno riferito i media locali.

La Corea del Nord ha annunciato che il Paese sospenderà i test nucleari e quelli dei missili balistici intercontinentali e chiuderà il sito nucleare di Punggye-ri nel nord del Paese. La mossa arriva nel momento della pianificazione del summit con la Corea del Sud e di quello con gli Stati Uniti, con il tema della denuclearizzazione al centro delle agende.

I media giapponesi hanno affermato che Abe considera “positivi” gli ultimi sviluppi ma si dice cauto perché bisogna vedere se si arriverà davvero a un completo e irreversibile smantellamento del programma nucleare. “Noi certamente presteremo attenzione”, ha affermato.

Abe ha dichiarato che il Giappone e gli Stati Uniti hanno discusso e condiviso un approccio coordinato sulle varie possibilità che riguardano il Nord durante l’ultimo incontro in Florida. Il Premier giapponese ha inoltro promesso di mantenere una stretta collaborazione con la Corea del Sud e gli Stati Uniti sulla questione nordcoreana.
Il ministro della Difesa Itsunori Onodera ha espresso un giudizio critico delle ultime dichiarazioni della Corea del Nord, affermando che “non possiamo essere soddisfatti del fatto che Pyongyang non abbia menzionato l’abbandono dei missili di corto e medio raggio, capaci di colpire il Giappone.”

Fonte: http://www.koreatimes.co.kr/www/nation/2018/04/103_247638.html

20 Aprile, Corea del Sud – I consiglieri di Moon preparano il summit  

Un gruppo di consiglieri del Presidente Moon Jae-in parteciperà ad un incontro tra le due Coree alla vigilia del summit fra il Presidente Moon e Kim previsto per il 27 aprile.

Fra i partecipanti ci sarà il Professor Yang Moon-jin dell’Università degli Studi nordcoreani, Kim Yong-hyun dell’Università di Dongguk e il consigliere speciale di Moon, Moon Chung-in. Essi appartengono alla commissione preparatoria del summit fra le due Coree. Il forum si sovlgerà a KINTEX a Goyang, nella provincia di Gyeonggi

Gli esperti discuteranno delle questioni principali, come la denuclearizzazione della penisola coreana e del possibile impatto del summit sul prossimo incontro fra Washington e Pyongyang.

La commissione esaminerà le questioni in tre sotto sezioni, con la prima che inizierà alle 2 del pomeriggio del 26 aprile. La sessione sarà in coreano e in inglese.

Seoul è nella fase finale di preparazione del summit, con le due parti che hanno installato una linea diretta fra i due leader.

Lo storico incontro fra Moon e Kim sarà trasmessa in diretta il prossimo venerdì, con oltre 2000 report dalla Corea e da tutto il mondo pronti a coprire in diretta l’evento.

Fonte: Korea Times, http://www.koreatimes.co.kr/www/nation/2018/04/103_247625.html

19 Aprile, Giappone – #MeToo in Giappone: Vice Ministro si dimette

Il più alto funzionario senior del Ministero delle Finanze si è dimesso per le accuse di cattiva condotta sessuale, nello scandalo MeToo che sta colpendo il Paese.

Junichi Fukuda, il Vice Ministro delle Finanze, ha dichiarato l’intenzione di dimettersi dopo che un settimanale lo ha accusato di aver molestato sessualmente una donna reporter.

Le dimissioni di Fukuda giungono come un nuovo imbarazzo per il Primo Ministro, Shinzo Abe, che sta combattendo per contenere lo scandalo di clientelismo che ha coinvolto il Ministero delle Finanze. Il Vice Ministro ha negato le accuse riportate dal magazine.

Il settimanale, che ha rilasciato un audio clip dell’accaduto, sostiene che il Vice Ministro abbia detto alla giornalista di volerla baciare. “ …Posso toccarti il seno?, si sente inoltre nel video una voce che appartiene a Fukuda. “Possiamo avere una relazione una volta che il budget è approvato?

Il magazine suppone che Fukuda abbia fatto simili commenti ad altre giornaliste.

Mercoledì, Fukuda ha dichiarato l’intenzione di dimettersi perché le accuse stavano “minando la sua capacità di lavorare. “

Un altro scandalo sessuale ha coinvolto il governatore della prefettura di Niigata, Ryuichi Yoneyama, che ha dichiarato la volontà di dimettersi per le accuse, comparse in un altro magazine.  Secondo il settimanale il politico ha pagato soldi e dato regali a donne con cui ha fatto sesso dopo averle incontrate su un sito di appuntamenti.

Yoneyama, che è single, ha insistito sul fatto di non aver pagato queste donne, ma ammette che le sue azioni potrebbero sembrare come attività di “prostituzione”.

Le sue dimissioni potrebbero, inoltre, creare problemi al contestato piano di riaprire una centrale nucleare nella sua prefettura. Yoneyama ha affermato più volte l’intenzione di resistere alla riapertura dei due reattori di Kashiwazaki-Kariwa – fino a quando una commissione della prefettura non avrà conclusa le indagini sull’incidente di Fukushima.

Il Movimento MeToo sembra aver preso piede anche in Giappone, dove spesso le vittime sono riluttanti nel parlare. Tuttavia, molte critiche sono sorte sul modo con cui le autorità del Paese gestiscono le accuse di molestie sessuali e violenze. Lo scorso anno, Shiori Ito, una giornalista, ha affermato di essere stata violentata da un giornalista di alto profilo che ha rapporti con il Premier Shinzo Abe,

La polizia ha immediatamente fermato le indagini sul caso e ITo ora sta portando avanti una causa civile contro il suo presunto aggressore, Noriyuki Yamaguchi.

Fonte: Japan Times, https://www.theguardian.com/world/2018/apr/19/japans-metoo-senior-bureaucrat-resigns-over-sexual-misconduct-allegations

18 Aprile, Giappone – Trump e Abe discutono di Corea del Nord 

Il Presidente Trump e Abe hanno dichiarato che Washington è coinvolta in un dialogo diretto con la Corea del Nord per tentare di organizzare il summit con Kim Jong Un.

Trump ha fatto tale dichiarazione alla vigilia della due giorni di incontri con il Primo Ministro Abe presso la residenza di Mar-a-Lago a Palm Beach in Florida.

Trump ha affermato che c’è un clima positivo nel dialogo diplomatico, ma ha anche avvertito che il summit potrebbe non tenersi.

Gli sforzi per organizzare questo incontro senza precedenti fra Usa e Corea del Nord hanno aiutato ad alleviare le tensioni sullo sviluppo delle capacità nordcoreane di sviluppare missili in grado di colpire gli Stati Uniti. Secondo i funzionari sudcoreani e americani, Kim ha accettato di discutere di denuclearizzazione.

Trump non ha specificato chi dalla parte Usa abbia parlato con gli ufficiali nordcoreani.

Abe ha ottenuto da Trump l’impegno a discutere della questione dei rapimenti di cittadini giapponesi da parte della Corea del Nord nel summit con Kim Jong Un.

“Noi e il Giappone siamo uniti sulla questione nordcoreana”, ha affermato Trump.

Fonte: Japan Today, https://japantoday.com/category/politics/update-4-trump-says-u.s.-having-direct-talks-with-north-korea-about-summit

17 Aprile, Giappone – Cala l’indice di gradimento di Abe

Il Primo Ministro Abe sta affrontando nuove pressioni dopo che i recenti sondaggi hanno dimostrato che il secondo scandalo di clientelismo sta facendo crollare il suo indice di gradimento e centinaia di protestanti si sono radunati per chiedere le sue dimissioni.

Abe sembrava aver superato la tempesta dopo il primo scandalo riguardante la vendita a prezzi di favori di un terreno governativo, con il suo indice di gradimento che aveva ripreso a salire.

Ma il secondo scandalo di clientelismo è apparso su tutti i media, riaprendo il dibattito sulle capacità di Abe di conquistare il terzo mandato come capo del Partito Liberaldemocratico a Settembre.

Lunedì i sondaggi dell’Asahi Shimbun hanno mostrato che Abe non è più apprezzato dal 52% degli intervistati, contro il 32 % di quelli che lo sostengono.

Sabato scorso centinaia di manifestanti si sono radunati in una inusuale manifestazione davanti al Parlamento, chiedendo ad Abe di dimettersi.

L’ultimo scandalo riguarda le accuse rivolte ad Abe di aver usato la sua influenza per aiutare un amico ad aprire una scuola veterinaria, accuse rigettate da Abe.

Fonte: https://japantoday.com/category/politics/japan-pm-abe-back-on-the-ropes-as-second-scandal-grows

16 aprile, Giappone – Koizumi sugli scandali di clientalismo 

Il Primo ministro del Giappone, Shinzo Abe, probabilmente si dimetterà a giugno, dopo che due scandali di clientelismo hanno portato il suo indice di gradimento ai minimi termini e rischia di danneggiare il suo partito alle elezioni del prossimo anno, ha dichiarato uno dei leader più popolari dal dopoguerra.

Junchiro Koizumi, Primo ministro dal 2001 al 2006, ha affermato lunedì ad un settimanale che Abe si è ritrovato in una situazione pericolosa per gli scandali.

Parlando al magazine Aera, Koizumi sostiene che Abe potrebbe danneggiare le possibilità del Partito Liberaldemocratico di vincere le elezioni alla Camera Alta della prossima estate se si aggrapperà alla Presidenza del partito.

Abe è coinvolto nello scandalo della vendita di un terreno governativo alla scuola ultra nazionalista di Osaka. E’ inoltre accusato di aver aiutato un amico ad ottenere il permesso per aprire una scuola veterinaria.

 

Fonte: The Guardian, https://www.theguardian.com/world/2018/apr/16/japan-shinzo-abe-tipped-to-resign-june-cronyism-scandal

Featured Image Source: Wikimedia.org

2 Condivisioni