Rassegna settimanale 6-12 giugno 2022: Africa Subsahariana

Rassegna settimanale 6-12 giugno 2022: Africa Subsahariana

6 giugno 2022, SOMALIA – Siccità e aumento dei prezzi, l’ONU avverte: aumenta il rischio di carestia

Le Agenzie delle Nazioni Unite hanno evidenziato come, per la quarta volta consecutiva, la stagione delle piogge non si sia presentata nella nazione del Corno d’Africa. Inoltre, i meteorologi prevedono che anche la prossima porterà meno piogge rispetto alla media. Al tempo stesso, a causa del conflitto in Ucraina i prezzi di olio e cereali continuano ad aumentare.
Circa 213 000 somali rischiano la fame, mentre 7,1 milioni di somali (circa metà della popolazione) si troverà ad affrontare livelli preoccupanti di incertezza alimentare: ciò significa che saranno a malapena in grado di assicurarsi il minimo di calorie giornaliere necessarie alla sopravvivenza.
Fonte: Reuters

7 giugno 2022, MALI – L’ECOWAS non approva la decisione del Mali sui 24 mesi per la transizione democratica

I 24 mesi partono dal marzo 2022. I 15 membri del Blocco Economico dell’Africa Occidentale spingono per un periodo di transizione più breve, di massimo 16 mesi. In gennaio, il Blocco aveva imposto sanzioni severe al Paese, dopo che la giunta aveva spiegato che non avrebbe tenuto elezioni democratiche il mese successivo, come inizialmente programmato.
Fonte: Reuters

8 giugno 2022, ETIOPIA -Gli USA accolgono con favore il “progresso” negli aiuti che riescono a entrare in Tigray

Gli Stati Uniti apprezzano il progresso fatto in Etiopia, dove gli aiuti sono riusciti a raggiungere le regioni settentrionali, tra cui il Tigray, dove da mesi milioni di persone avevano estremo bisogno di forniture di emergenza essenziali. Le Agenzie di soccorso avevano spesso accusato il Governo etiope di implementare un “blocco de facto”, impedendo l’accesso al Tigray.
Fonte: BBC News

9 giugno 2022, SUDAFRICA -Test di Afrikaans per Ryanair: la compagnia aerea non fa marcia indietro

Ryanair ha dichiarato che i viaggiatori con passaporto sudafricano provenienti dal Sudafrica e diretti in Regno Unito dovranno sostenere un test in lingua Afrikaans per dimostrare la propria nazionalità: ci sarebbero stati molti casi di falsi passaporti sudafricani utilizzati per ottenere l’ingresso nel Regno Unito. La richiesta di Ryanair ha, però, causato oltraggio in Sudafrica, dove la lingua Afrikaans è associata indissolubilmente ai giorni dell’Apartheid e dove esistono 11 lingue ufficiali.
Solo il 13% della popolazione del Sudafrica parla Afrikaans come prima lingua.
Il Governo britannico ha precisato di non avere richiesto ulteriori test per l’ingresso nel Paese, oltre a un passaporto sudafricano e a un visto valido. La decisione sarebbe stata presa autonomamente dalla compagnia aerea.
Fonte: BBC News

10 giugno 2022, MOZAMBICO -Il Mozambico eletto al Consiglio di Sicurezza dell’ONU

Il Consiglio è composto da 5 membri permanenti (USA, Regno Unito, Francia, Russia e Cina) e 10 membri non permanenti, che vengono eletti ogni due anni. Le altre nazioni elette nelle votazioni di giovedì sono: Ecuador, Giappone, Malta e Svizzera; sostituiranno India, Irlanda, Kenya, Messico e Norvegia.
Il Presidente del Mozambico, Filipe Nyusi, ha detto che il suo Paese sarà la voce delle nazioni africane che desiderano costruire un futuro pacifico.
Fonte: BBC News

11 giugno 2022, RUANDA – Piano di asilo GB-Ruanda: il ricorso degli attivisti lunedì alla Corte d’Appello

La notizia è arrivata poco dopo che la Corte Suprema del Regno Unito aveva annunciato che il primo volo, che martedì prossimo porterà i richiedenti asilo dal Regno Unito in Ruanda, era stato approvato. Circa 31 persone saranno su quel volo, e altri aerei seguiranno nel corso dei prossimi mesi.
Persino il principe Carlo è stato coinvolto nella diatriba, dopo che due quotidiani (il Daily Mail e il the Times) hanno riportato delle presunte dichiarazioni in cui sosteneva che questa nuova policy fosse “sconcertante”. Il principe si recherà nel Paese dell’Africa orientale nel corso del mese, in rappresentanza della Regina e del Commonwealth. Clarence House, che rappresenta il principe, ha ribadito che rimane “politicamente neutrale” e che non saranno rilasciate dichiarazione per commentare “presunte conversazioni private anonime”.
Secondo la nuova policy governativa, alcune delle persone che entreranno illegalmente nel Regno Unito saranno deportate in Ruanda, dove faranno richiesta di asilo. Il Governo spera, in questo modo, di scoraggiare i richiedenti asilo dall’attraversare il Canale della Manica.
Respinto il ricorso delle associazioni per la tutela dei diritti umani, il loro caso dovrà comunque essere vagliato dalla Corte d’Appello lunedì 13 giugno.
Fonte: BBC News

12 giugno 2022, NIGERIA – Attacco al treno: gli uomini armati rilasciano 11 ostaggi

Undici degli oltre sessanta passeggeri rapiti sul treno Abuja-Kaduna alla fine di marzo sono stati rilasciati: in totale, le persone liberate finora sono 14. I passeggeri rilasciati sono sei donne e cinque uomini. Sono in corso negoziati per la liberazione di tutti gli altri ostaggi.

(Featured Image Source: Wikimedia Commons)