Ibrahim_Traore

Rassegna settimanale 3-9 Ottobre 2022: Africa Subsahariana

3 ottobre 2022, Somalia – Il Governo annuncia l’uccisione del co-fondatore di al-Shabab

Nelle ultime settimane, le forze di sicurezza somale hanno accumulato successi nella lotta ad al-Shabab. Nella tarda serata di domenica 2 ottobre, il Ministero dell’Informazione ha annunciato l’uccisione di Abdullahi Nadir. Nadir avrebbe presto sostituito Ahmed Diriye, che è malato, alla guida del gruppo terrorista.

Nonostante i successi riportati dalle forze di sicurezza e dai gruppi di autodifesa locali, al-Shabab continua con i suoi raid mortali: lo scorso venerdì, due attacchi hanno ucciso 16 persone, e un altro nella giornata di oggi ne ha uccise almeno cinque. Dal 2006 a oggi, il gruppo ha ucciso decine di migliaia di persone nella sua lotta per rovesciare il Governo, che ha l’appoggio dell’Occidente, e imporre la propria interpretazione della legge islamica.

Fonte: Aljazeera
Link: https://www.aljazeera.com/news/2022/10/3/somali-goverment-says-it-has-killed-al-shabab-cofounder

4 ottobre 2022, Burkina Faso – Il mediatore dell’ECOWAS “soddisfatto” dopo l’incontro con il nuovo leader militare del Burkina Faso

Mahamadou Issoufou ha incontrato il nuovo leader del Paese, Ibrahim Traoré, e ha dichiarato di aver avuto con lui “degli scambi molto profondi e molto franchi”, di cui si ritiene soddisfatto. Issoufou ha aggiunto che il blocco dei 15 Paesi dell’Africa occidentale continuerà ad accompagnare il Burkina Faso nel processo di transizione verso la legge costituzionale, anche dopo il secondo golpe militare che ha interessato la nazione quest’anno.

L’ECOWAS ha esortato la nuova giunta a rispettare i tempi previsti dai suoi predecessori per il ritorno alla democrazia: luglio 2024.

Il Governo del Burkina Faso non ha commentato ufficialmente l’incontro.

L’ECOWAS sta faticando per facilitare il ritorno all’ordine costituzionale in Burkina Faso, Chad, Guinea e Mali, tutti Paesi che hanno vissuto golpe militari a partire dal 2020.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/world/africa/burkina-fasos-new-military-government-meets-west-africa-bloc-2022-10-04/

5 ottobre 2022, Etiopia – L’ONU aveva informato l’Etiopia che la scuola recentemente colpita da attacchi aerei ospitava civili

La scuola colpita da un attacco aereo nel nord dell’Etiopia martedì 4 ottobre era sulla lista dei siti ospitanti persone che avevano dovuto abbandonare le proprie case, lista che le Nazioni Unite avevano fornito al Governo etiope lo scorso gennaio.

Nell’attacco sono morte più di cinquanta persone. Il Governo etiope e l’esercito non hanno commentato né a proposito della lista, né dell’attacco. In precedenza, il Governo aveva negato di usare i civili come bersagli.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/world/africa/un-told-ethiopia-january-that-school-hit-air-strike-housed-displaced-people-2022-10-05/

6 ottobre 2022, Burkina Faso – Leader del golpe assume la Presidenza

Ibrahim Traoré ha assunto la presidenza in seguito al golpe che, la scorsa settimana, ha portato al potere l’esercito. Traoré è stato anche nominato Capo Supremo delle Forze Armate.

Il golpe militare è già il secondo quest’anno nel Paese, ed è stato giustificato con l’insoddisfazione nei confronti del fallimento del Governo militare precedente nella gestione dell’insorgenza islamista.

Fonte: BBC News
Link: https://www.bbc.com/news/world/africa

7 ottobre 2022, Sudafrica – Zuma completa la sua condanna ed esce di prigione

L’ex Presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, ha completato la sentenza di quindici mesi a cui era stato condannato per oltraggio alla Corte, dopo che aveva ignorato l’ingiunzione a partecipare a un’indagine sulla corruzione.

Il 7 luglio 2021 si era costituito e aveva iniziato a scontare la sua pena: ciò aveva scatenato le peggiori violenze e proteste del Paese negli ultimi anni, con i suoi sostenitori che erano scesi in piazza.

Fonte: Reuters
Link: https://www.reuters.com/world/africa/former-s-african-president-zuma-released-correctional-services-system-2022-10-07/

8 ottobre 2022, Gambia – Lo scandalo dello sciroppo per la tosse

66 bambini sono morti in Gambia, si ritiene a causa di uno sciroppo per la tosse che avevano assunto e che “ha potenzialmente creato infezioni acute ai reni” secondo l’OMS.

Nel corso della settimana, l’OMS aveva emesso un’allerta globale a causa della connessione tra quattro tipi di sciroppo per la tosse e le morti in Gambia. I prodotti incriminati sono: la soluzione orale Promethazine, lo sciroppo per la tosse per bambini Kofexmalin, lo sciroppo per la tosse per bambini Makoff e lo sciroppo Magrip N, tutti prodotti dall’azienda indiana Maiden Pharmaceuticals. Il Governo indiano sta investigando sull’accaduto.

Fonte: BBC News
Link: https://www.bbc.com/news/world-africa-63171982

9 ottobre 2022, Somalia – La Somalia vieta i siti legati ad al-Shabab

Il Governo della Somalia ha dichiarato di aver bloccato un numero di siti web che diffonderebbero propaganda per il gruppo islamista di al-Shabab. Il Governo ha anche messo in guardia i suoi cittadini dal postare quelli che definisce messaggi intimidatori e fuorvianti, nonché, ovviamente, dal postare messaggi che potrebbero incoraggiare gli attacchi jihadisti.

Nelle ultime settimane, le forze pro-governative, col supporto internazionale, hanno riscosso alcuni successi militare contro al-Shabab. Ciononostante, il gruppo continua con frequenti attacchi bomba.

Fonte: BBC News
Link: https://www.bbc.com/news/world/africa

(Featured Image Source: Wikimedia Commons)

 

A cura di Marta Barbieri