Rassegna settimanale 10-16 Febbraio 2020: Africa Subsahariana

Rassegna settimanale 10-16 Febbraio 2020: Africa Subsahariana

10 febbraio, Mali – il presidente ammette di avere contatti con gruppi armati

Il presidente Ibrahim Boubacar Keita ha ammesso, per la prima volta, di avere contatti con gruppi armati attivi nel paese. Il governo del Mali, dal 2012, cerca di contrastare l’attività dei militanti che hanno già causato numerose vittime sia civili che militari. Il dialogo con i leader dei gruppi armati non è mai stato un’opzione contemplata dal governo fino ad oggi, ma il costante peggioramento della situazione e il continuo acuirsi delle violenze non lasciano spazio ad altre strade percorribili per cercare di fermare l’attività dei militanti.

Fonte: Al Jazeera
Link: https://www.aljazeera.com/news/2020/02/mali-president-acknowledges-contact-armed-groups-200210190907680.html

11 febbraio, Il segretario di stato statunitense visita Senegal, Angola ed Etiopia

Mike Pompeo, segretario generali degli USA, ha preso parte per la prima volta a una visita ufficiale nel continente africano. Durante il viaggio egli si è recato in Angola, Senegal ed Etiopia, dove ha potuto toccare con mano le conseguenze della sempre maggiore presenza di potenze avversarie degli Stati Uniti, quali Cina e Russia. Pompeo, in occasione di diversi discorsi ufficiali tenuti in questi giorni, ha sottolineato l’occhio di riguardo con cui gli USA osservano l’Africa, il cui sviluppo è di fondamentale importanza per il futuro del pianeta.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2020/02/14/us-secretary-of-state-visits-senegal-ethiopia-angola-on-african-tour/

12 febbraio, Malawi – Continuano le proteste da parte della popolazione

Decine di manifestanti hanno organizzato e preso parte a violente proteste per chiedere le dimissioni del capo del consiglio elettorale Jane Ansah, in seguito alla decisione della Corte costituzionale di annullare i risultati delle elezioni tenutesi lo scorso maggio. La Corte ha stabilito che nuove elezioni dovranno aver luogo non oltre la fine di maggio 2020. Tuttavia, la popolazione chiede a gran voce che tali elezioni vengano organizzate da una nuova commissione elettorale costituita da membri non coinvolti nello scandalo di maggio 2019.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2020/02/14/malawi-protesters-demand-resignation-of-elections-boss-jane-ansah/

13 febbraio, Etiopia – Indette elezioni parlamentari per il 29 agosto

Le nuove elezioni parlamentari si terranno in Etiopia il 29 agosto e costituiranno un importante banco di prova per l’attuale primo ministro Abiy Ahmed, eletto nel 2018. L’Etiopia sta attraversando cambiamenti economici e politici senza precedenti, ma le riforme di Abiy Ahmed hanno riportato alla luce antiche rivalità etniche che si sono concretizzate in numerosi scontri molto violenti.

Per la prima volta dal 1991, anno in cui l’Ehiopian People’s Revolutionary Democratic Front ha preso il potere, si terranno elezioni libere e competitive.

Fonte: Reuters
Link: https://af.reuters.com/article/topNews/idAFKBN2081QY-OZATP

14 febbraio, Egitto – Confermato il primo caso di Coronavirus

Il portavoce del Ministero della salute egiziano Khaled Mugahed ha annunciato la presenza di un paziente di origine non egiziana affetto da Coronavirus. Si tratterebbe del primo caso accertato nel continente africano. La persona contagiata si trova ora in isolamento e non sono note le sue generalità.

Conosciuto ufficialmente come COVID-19, il virus si è diffuso partendo dalla città di Wuhan, in Cina e si diffuso molto rapidamente in diversi paesi. L’OMS ha definito il virus “una grave minaccia internazionale”.

Fonte: Al Jazeera
Link: https://www.aljazeera.com/news/2020/02/egypt-confirms-coronavirus-case-africa-200214190840134.html

15 febbraio, Sud Sudan – Il presidente e il leader dei ribelli scendono a compromessi

Il presidente Salva Kiir ha accettato di tornare da un sistema federale a 32 stati ad un sistema a soli 10 stati, cercando di andare incontro alle richieste della controparte ribelle. La decisione del governo è stata molto sofferta, ma necessaria affinché nel paese si possa davvero porre la parola fine al conflitto civile. Ora il governo si aspetta che anche l’opposizione sia disposta a fare passi indietro e a scendere a compromessi per il bene della popolazione e per assicurare al Sud Sudan un futuro di pace e prosperità.

Fonte: Al Jazeera
Link: https://www.aljazeera.com/news/2020/02/south-sudan-president-offers-compromise-gov-deadline-looms-200215102003372.html

16 febbraio, Camerun – Militari uccidono 22 persone nella regione anglofona

L’esercito camerunense, dal 2017, combatte contro milizie separatiste attive nelle regioni anglofone del paese, ma la sua attività è diventata sempre più violenta. Quest’ultimo attacco militare ha causato la morte di circa 22 persone e tra le vittime vi sono anche donne e bambini. Come emerge da diversi report delle Nazioni Unite, con l’intensificarsi del conflitto tra militari e militanti, hanno avuto luogo violenti attacchi e abusi da parte di entrambe le parti.

Fonte: Al Jazeera
Link: https://af.reuters.com/article/topNews/idAFKBN20B1N6-OZATP

 

Featured Image Source: Creative Commons