Rassegna settimanale 2-8 dicembre 2019: Africa Subsahariana

Rassegna settimanale 2-8 dicembre 2019: Africa Subsahariana

2 dicembre, Nigeria – Annunciata la necessità di regolamentare l’uso dei social media

Gli utenti internet nigeriani hanno reagito all’imposizione della censura sui social media, chiaro tentativo da parte della Nigeria di emulare la Cina, affermando che il governo dovrebbe basarsi sul modello di Pechino anche per quanto riguarda l’aspetto dello sviluppo economico del Paese. La first lady nigeriana Aisha Buhari ha sottolineato la necessità di regolamentare l’utilizzo dei social media prima che la situazione “sfugga di mano”: “Se la Cina può controllare l’accesso ad internet di più di 1 miliardo di persone, non dovrebbe essere un problema, per la Nigeria, controllare solamente 180 milioni di internauti”.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2019/12/02/emulate-more-than-china-s-social-media-censorship-nigerians-dare-their-govt/

3 dicembre, Egitto – Nuovo summit per la GERD

Siamo al secondo round della disputa tra Etiopia, Egitto e Sudan riguardo il completamento della GERD. Oltre ai ministri dei tre Paesi coinvolti, hanno preso parte al summit al Cairo anche ufficiali americani e rappresentati della Banca Mondiale. Il mese scorso si è tenuto un primo meeting a Washington, dove le tre parti hanno iniziato a “scendere a compromessi” al fine di portare finalmente a termine la realizzazione dell’impianto idroelettrico.
La disputa coinvolge in particolare Egitto ed Etiopia, che nonostante i vari incontri che si sono tenuti nel corso di diversi mesi, non sono ancora riusciti a trovare un accordo.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2019/12/03/nile-dam-talks-ethiopia-egypt-sudan-hold-technical-meeting-in-cairo/

4 dicembre, Uganda – Il Presidente prende parte a una marcia contro la corruzione

Il presidente Yoweri Kaguta Museveni ha preso parte ad una manifestazione anticorruzione organizzata dalla popolazione nella capitale. Ufficiali di governo, leader religiosi ed importanti esponenti della società civile si sono uniti ai manifestanti, i quali, nei giorni successivi, hanno espresso il loro disappunto in seguito ad un tweet in cui il presidente si definiva orgoglioso di aver preso parte all’importante manifestazine. È noto, infatti, che il governo sia complice della dilagante corruzione, motivo per cui su Twitter sono apparsi post ironici sul fatto che il governo ugandese stesse manifestando contro sé stesso.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2019/12/04/uganda-president-joins-anti-corruption-walk-twitter-users-react/

5 dicembre, Sudan – Dopo 23 anni torna un ambasciatore americano in Sudan

Gli Stati Uniti stanno pianificando l’invio di un ambasciatore in Sudan dopo un’assenza di 23 anni. È questo il risultato dell’aver ristabilito relazioni pacifiche tra i due Paesi in seguito alla destituzione di Omar al-Bashir e alla formazione di un governo di transizione. Le relazioni tra i due Paesi si erano interrotte quando nel 1993 gli USA avevano inserito il Sudan nella lista di Paesi che supportavano il terrorismo internazionale, motivo per cui l’ambasciata americana nel paese era stata chiusa.
La decisione di avviare un processo di scambio di ambasciatori è un passo molto importante che permetterà agli USA di avere voce in capitolo nell’approvazione di una serie di riforme che verranno apporvate in seguito l’insaturazione di un governo costituzionale nel paese africano.

Fonte: Reuters
Link: https://af.reuters.com/article/topNews/idAFKBN1Y90ID-OZATP

6 dicembre, Somalia – Rilasciato il giornalista arrestato in seguito alla morte dell’attivista Elmaas Elman

Diverse settimane dopo il suo arresto, il giornalista Said Fadhaye è stato rilasciato su libertà condizionata. Egli è ora libero di viaggiare e continuare con il proprio lavoro, ma dovrà continuare a supportare il governo durante l’indagine riguardo la morte dell’ex attivista Elmaas Elman. La donna è stata vittima di un proiettile che l’ha colpita mentre si trovava in auto, proprio con il giornalista, in un sobborgo della capitale Mogadiscio.
Secondo Repoters Sans Frontières, la Somalia è uno dei paesi in cui la libertà di stampa è maggiormente limitata: i giornalisti lavorano in una condizione di perenne pericolo, costantemente minacciati sia dal governo che da gruppi affiliati ad al-Shabaab. Per questo motivo l’attività dei giornalisti somali si rivela cruciale per far sì che notizie riguardo quanto accade nel Paese si diffondano a livello globale.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2019/12/05/somalia-conditionally-frees-journalist-after-ex-diplomat-s-death/

7 dicembre, Etiopia – Dieci partiti all’opposizione si coalizzano in vista delle elezioni nel 2020

In Etiopia è tempo di dar vita a nuove coalizioni politiche in vista delle elezioni che si terranno nel 2020. Dieci partiti attualmente all’opposizione hanno annunciato che lavoreranno insieme al fine di sconfiggere l’attuale primo ministro Abiy Ahmed. La neoformata coalizione dovrà affrontare l’appena nato Prosperity Party, che ha sostituito l’EPRDF, e che è formato da otto partiti sotto la guida del primo ministro.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2019/12/07/ten-ethiopian-oppostion-parties-agree-to-work-together-in-2020-polls/

8 dicembre, Etiopia – Ursula von der Leyen in visita nel Paese

Ursula von der Leyen, nominata Presidente della Commissione Europea lo scorso 1 dicembre, ha scelto l’Etiopia come meta del suo primo viaggio al di fuori dall’Europa. Durante la visita la von der Leyen ha preso parte a diversi incontri volti a migliorare le relazioni tra Etiopia ed Unione Europea e a supportare il percorso di cambiamento economico e politico intrapreso da Addis Abeba dopo l’elezione di Abiy Ahmed. L’ex ministra della difesa tedesca ha anche preso parte ad una visita negli uffici dell’Unione Africana, che si trovano nella capitale etiope; proprio durante tale visita la von der Leyen ha affermato che l’Unione Africana e l’Unione Europea si impegneranno per raggiungere insieme un importante scopo: un futuro di pace e prosperità per entrambi i continenti.

Fonte: Africa News
Link: https://www.africanews.com/2019/12/08/new-eu-chief-visits-ethiopia-au-on-first-outside-europe/

Featured Image Source: Flickr